Informazioni per le donne sull’Associazione A Voce Alta Salerno

In questa pagina ci sono una serie di informazioni che riguardano l’Associazione A Voce Alta Salerno, a disposizione di uomini che desiderano avere un aiuto professionale per cambiare i propri comportamenti violenti.

Te e l’Associazione A Voce Alta Salerno

La nostra Associazione mette a disposizione un servizio gratuito di prima accoglienza e presa in carico di uomini che hanno deciso di intraprendere un percorso di cambiamento rispetto alla propria violenza.

Se vuoi puoi chiamarci al 328 5632104

L’operatore telefonico con cui avrai modo di parlare ti darà sostegno e informazioni utili. Ti garantiamo riservatezza e confidenzialità, per cui sentiti libera di chiamarci.

Se ci chiami, il nostro operatore:

  • Ti crederà
  • Sosterrà il tuo diritto di vivere liberamente e senza paura, e di prendere le tue decisioni e rispetterà le tue scelte;
  • Ti darà informazioni sulle tue eventuali scelte e le possibili opzioni
  • Parlerà con te di cosa il tuo partner può fare per cambiare (se vuoi più informazioni riguardo a questo)

Parlare con lui dell’Associazione A Voce Alta Salerno

Se stai pensando di parlare con il tuo partner/compagno/marito o ex e di suggerirgli di chiamare o contattare il nostro Centro, ti consigliamo di parlarne prima con noi. Parlare direttamente con un uomo dei suoi comportamenti violenti, può risultare complicato ed anche pericoloso. E’ meglio essere preparati al fatto che la discussione potrebbe degenerare, approfittando solo di quei momenti in cui potrebbe essere più propenso ad ascoltare.

Cosa facciamo

Il nostro centro offre gratuitamente un servizio di prima accoglienza e presa in carico di uomini che hanno deciso di intraprendere un percorso di cambiamento rispetto alla propria violenza, consapevoli del fatto che le donne e i bambini non sono mai responsabili delle azioni violente degli uomini.

Il nostro intervento si basa sostanzialmente su due principi:

  • le donne e i bambini hanno il diritto di vivere liberamente e in condizioni di sicurezza la loro vita
  • gli uomini che negano loro questo diritto devono assumersi la responsabilità del proprio comportamento e scegliere di cambiarlo.

Un uomo violento può cambiare?

Il comportamento violento e controllante degli uomini  si arresta raramente da solo. Il tuo partner o un tuo familiare può risultare davvero sincero quando promette con determinazione che un tale comportamento non si ripeterà nuovamente. Purtroppo però, la maggior parte degli uomini non riesce a mantenere le promesse fatte, senza ricevere un sostegno e un’assistenza adeguati.

Seguire il nostro percorso per uomini maltrattanti NON è una garanzia di cambiamento. Alcuni uomini cessano di essere violenti e controllanti con le loro partner. Altri potrebbero interrompere l’uso della violenza fisica, ma, continuare ad utilizzare altre forme di abuso o di controllo. Altri uomini invece, necessitano di molto tempo per cambiare, o possono cambiare per un po’, ma, poi ripiombare nell’uso della violenza. Ma soprattutto, se un uomo intraprende un percorso di cambiamento senza un adeguato impegno e consapevolezza, potrebbe non cambiare totalmente il suo agito controllante e violento.

Tu sei la migliore giudice per poter capire se il tuo partner o un tuo familiare sta cambiando. La tua valutazione si dovrebbe basare sulle sue azioni, non sulle tue speranze e/o sulle sue promesse.

Puoi decidere solo tu se è cambiato abbastanza per stare con te. Per fare la scelta giusta, ti consigliamo di basarti su come si comporta, non su quello che tu desideri.

Cosa cambia per me se lui decide di farsi aiutare?

A molte donne sembra di “stare sulle montagne russe” quando il marito/partner segue il nostro percorso. Nelle diversi fasi del programma potresti sentire:

  • incoraggiamento per il suo impegno a partecipare e la sua disponibilità a condividere i suoi sentimenti con un esperto
  • giustificabile la mancanza di fiducia in lui e nel processo di cambiamento del comportamento violento, in particolare, se lui ha promesso di cambiare in passato e / o non sembra essere molto cambiato 
    (Ti invitiamo a fidarti di te stessa e ad agire sulla base di ciò che vedi)
  • colpevole e confusa su questa mancanza di fiducia, soprattutto se la sua decisione di farsi aiutare è stata strumentale.

Presso la nostra Associazione ci sono operatrici disponibili per sostenere le donne e accompagnarle in questo percorso. Contattiamo sempre la partner o ex-partner degli uomini che vogliono cominciare un percorso di cambiamento, per verificare la loro sicurezza, sostenerle e offrire loro la possibilità di raccontare le loro storie. È possibile scegliere se e come parlare con le nostre operatrici. Tutto quello che le donne o i bambini raccontano è riservato.

Potresti trovarti davanti a molti sentimenti, spesso difficili da gestire ed interpretare. Potresti sentirti arrabbiata, indignata, addolorata, nuovamente libera, avere paura o speranza per il futuro. D’altra parte, potresti scoprire che ti senti ancora troppo vulnerabile per rimuovere la distanza o le barriere che avevi messo per mantenerti sicura emotivamente.

A proposito della gestione della rabbia

I nostri percorsi di cambiamento sono diretti agli uomini che usano violenza e controllo nei confronti delle loro partner o di altri membri della famiglia. Alcuni uomini possono avere un problema con la gestione della rabbia. Altri potrebbero averlo con l’espressione di altri sentimenti come la paura, l’ansia o la frustrazione.

La maggior parte delle persone prova rabbia, ma non diventa violento o controllante. Del resto ognuno di noi è potenzialmente in grado ogni giorno di scegliere il modo giusto per esprimere i propri sentimenti.

Fermare l’uso di azioni violente e di controllo è molto più che gestire la rabbia. Molti uomini sanno bene come controllare la loro rabbia. Alcuni, per esempio, se si accorgono di essere visti da qualcuno e/o sentono bussare alla porta, possono con estrema lucidità fermare immediatamente la violenza. Nonostante si sentano molto arrabbiati, decidono di interrompere il loro comportamento violento per non sentirsi in imbarazzo di fronte a chi può entrare. Ma, quando la persona se ne va, il loro agito violento può riprendere. Allo stesso modo se si sentono arrabbiati per la strada scelgono di non essere violenti con la partner davanti ad uno sconosciuto o contro un passante.

I nostri operatori possono aiutare gli uomini a capire che cosa succede dentro di loro quando si sentono arrabbiati o provano altre emozioni. Grazie alla migliore comprensione di ciò che pensano e sentono, gli uomini possono fare scelte migliori su come agire e su cosa dire quando si sentono arrabbiati.

Può esserci utile una terapia di coppia?

L’uso di comportamenti violenti e di controllo è una scelta. Scegliere di non essere più violento e riuscirci davvero richiede un tipo di sostegno molto specializzato.

La terapia di coppia si basa su entrambe le parti poiché presuppone una distribuzione paritaria del potere all’interno della coppia stessa. Se il tuo partner ti maltrattata probabilmente non sarai in grado di prendere liberamente delle decisioni o di agire seguendo i propri bisogni.

Se il tuo rapporto è in crisi, è probabile che lo sia a causa dei comportamenti violenti del tuo partner. Ci potrebbero essere altri motivi di conflitto (tutte le coppie possono essere in disaccordo!), ma questi sono aspetti secondari rispetto alla violenza. Fino a quando non ti senti sufficientemente al sicuro per poter parlare liberamente dei tuoi bisogni, sentimenti e prospettive, la terapia di coppia non è adeguata.

Pertanto se il tuo partner è violento fisicamente o minaccia di esserlo, ti suggeriamo vivamente di non proporgli una terapia di coppia.

News ed Eventi

Loading…